Patente quad: cosa dice la normativa

Hai bisogno di un quadro sintetico ed esaustivo per quanto concerne la patente per quad? Ottimo, sei nel posto giusto! Infatti noi di Non solo Quad non vendiamo soltanto prodotti, ma mettiamo a disposizione tutta la nostra competenza e professionalità per quanto riguarda il settore.

Facciamo una premessa per inquadrare l’argomento: secondo quanto stabilisce l’art. 53 del Codice della Strada, il quad è un quadriciclo e fa parte della macrocategoria dei motoveicoli. Viene definito “leggero” se la massa a vuoto non supera i 350 Kg, la velocità non supera i 45 km/h e la cilindrata è inferiore o pari a 50 cm3 oppure la sua potenza è inferiore o uguale ai 4kW. Tutti gli altri sono definiti quadricicli non leggeri.

Detto questo, possiamo andare a vedere le varie tipologie di patenti.

Patente quad: ecco tutte le tipologie

Se stai cercando di capire tutto per quanto riguarda l’argomento quad patente, sei nell’articolo che fa per te. Esistono tre tipologie di patenti, distinte innanzitutto in base all’età del soggetto a cui sono destinate.

1) Patente AM: è rivolta ai soggetti che hanno compito 14 anni, e abilita alla guida di quadricicli leggeri (descrizione come sopra). L’esame pratico va fatto con quadricicli leggeri omologati per il trasporto di un passeggero oltre al conducente.

2) Patente B1: è rivolta ai soggetti che hanno compiuto 16 anni, ed è specifica per la guida di quad di una certa potenza. Ovvero, quadricicli con massa a vuoto inferiore o pari a 400 Kg o la cui potenza massima netta del motore è inferiore o uguale a 15 kW. Esame pratico da fare con un quadriciclo a motore in grado di raggiungere almeno i 60 km/h.

3) Patente B: è rivolta a chi ha compiuto 18 anni, ed è quella per gli autoveicoli.

Lascia un commento